La Temperatura di Servizio del Vino

temperatura vinoLa temperatura di servizio del vino è un aspetto fondamentale che consente di apprezzare le sue qualità organolettiche in modo appropriato. La tabella che segue riassume le temperature di servizio per le varie tipologie di vini.

Vini Bianchi

I vini bianchi sono in genere più acidi dei vini rossi e, rispetto a questi, sono poveri in tannini e quindi la sensazione di astringenza sarà molto bassa, praticamente nulla. Considerando che una bevanda acida diventa più gradevole a basse temperature, i vini bianchi non vengono generalmente serviti a temperature alte. La temperatura preferenziale per i nostri vini varia in genere fra i 10 e i 12 °C. Servire un vino bianco ad una temperatura più elevata di queste, significa esaltare i suoi caratteri “dolci” a scapito dell'acidità e della sapidità che invece sono considerate caratteristiche gradevoli e desiderate in questo tipo di vino.

Vini Rosati

Il servizio dei vini rosati segue, in genere, le stesse regole dei vini bianchi.

Vini Rossi

La temperatura di servizio dei vini rossi dipende da molti fattori, ma vista la loro natura “tannica” e meno acida dei bianchi, solitamente vengono serviti a temperature più alte. Vini rossi giovani poco tannici (Merlot, Malbech) si servono solitamente fra i 14 e i 16 °C, mentre per quelli più corposi e tannici (Cabernet Franc ,Cabernet Sauvignon e Refosco) si può arrivare anche a 18 °C.

Vini Spumanti

Lo spumante bianco dolce e aromatico , l’Emozione o Mogado , va servito ad una temperatura di 8 °C; grazie alla sua aromaticità può infatti sopportare basse temperature.
  Lo spumante secco, ottenuto dal “metodo Charmat” o “metodo Martinotti”, il Prosecco o Glera, può essere servito a temperature comprese fra gli 8 e i 10 °C.